Situato nel centro della città di Westminster, a Londra, Buckingham Palace funge da residenza ufficiale e sede amministrativa della famiglia reale del Regno Unito.

La monarchia britannica esiste da migliaia di anni, ma Buckingham Palace è un palazzo relativamente nuovo rispetto a tutte le altre case che appartengono alla famiglia reale. La sua storia e il suo significato, tuttavia, sono molto interessanti.

Oltre ad essere un’amata attrazione turistica, il palazzo e le sue proprietà attigue vengono utilizzati come luogo per ospitare cerimonie ufficiali e gestire gli affari politici nel Regno Unito.

La residenza reale è stata teatro di alcuni dei momenti più significativi della storia inglese, dai matrimoni ai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. Eppure, le stanze e i giardini di Buckingham Palace conservano ancora segreti che pochi conoscono.

Oggi, l’edificio misura oltre 77.000 metri quadrati, dispone di 775 stanze, tra cui 52 camere reali e degli ospiti, 188 camere del personale, 92 uffici e 78 bagni, secondo il sito web reale.

Dal bancomat nel seminterrato, che stampa denaro solo per la famiglia reale britannica, al bellissimo giardino di 15 ettari, Buckingham è sicuramente un luogo da conoscere.

La storia di Buckingham Palace

Originariamente costruito nel 1703 per il conte di Mulgrave John Sheffield, Buckingham Palace è la casa e il quartier generale amministrativo della famiglia reale da quasi 200 anni.

storia di Buckingham PalacePrima della costruzione del palazzo, la residenza ufficiale del re d’Inghilterra per più di 300 anni, dal 1531 al 1837, fu a St. James’s Place, che si trova a soli 400 metri da Buckingham.

Il terreno su cui è stato costruito Buckingham Palace si trova nel quartiere di Londra noto come Westminster.

Originariamente era una palude lungo il fiume Tyburn e il terreno fu acquisito da re Giacomo I e destinato a fungere da giardino per la famiglia reale.

John Sheffield, che in seguito divenne duca di Buckingham, acquistò la proprietà con la sua casa preesistente nel 1698 e fece, in seguito, costruire l’attuale palazzo.

Buckingham House, come era comunemente nota, fu completata nel 1705. Re Giorgio III acquistò quindi la casa da Sheffield nel 1761 per usarla come residenza per sua moglie, la regina Charlotte, e i loro bambini.

I lavori di ristrutturazione più importanti avvennero sotto re Giorgio IV. La struttura fu estesa in una grande forma a U e furono aggiunte le ali occidentali e rami a nord e sud.

La regina Vittoria nel 1837 divenne la prima reale a portare la sua residenza ufficiale a Buckingham Palace ed è rimasta tale fino ai giorni nostri.

Le cerimonie tradizionali di Buckingham Palace

Essendo uno degli edifici più importanti nella storia della famiglia reale, Buckingham ospita regolarmente funzioni e cerimonie.

Buckingham Palace balcone regina ElisabettaNel 1851, ad esempio, la regina Vittoria fece la sua prima apparizione pubblica sul balcone salutando il pubblico durante l’inaugurazione della Grande Esposizione, vetrina della manifattura internazionale.

Da allora, affacciarsi al balcone di Buckingham è diventata una sorta di tradizione per gli eventi reali.

Nel 2002, la regina Elisabetta ha salutato la folla per celebrare il suo giubileo d’oro.

Inoltre, sul balcone sono state scattate alcune delle più famose foto del matrimonio del principe William con la duchessa di Cambridge, e prima ancora quelle della compianta Lady Diana con il principe Carlo.

Un’altra tradizione di Buckingham Palace è la cerimonia reale del Cambio della Guardia.

Conosciuto anche come “Guard Mounting”, la cerimonia si svolge alle 11:00 a giorni alterni e tutti i giorni durante l’estate, sempre con accompagnamento musicale.

La casa reale e il parco hanno visto succedersi molti importanti momenti storici nel corso degli anni, rendendo Buckingham uno dei luoghi storici più influenti nella storia della famiglia reale britannica.

Il giardino di Buckingham Palace

giardino di Buckingham PalaceIl giardino reale di Buckingham Palace occupa 170.000 metri quadrati nella City of Westminster e comprende fiori caratteristici come il Rose Garden (che presenta 25 diverse varietà, inclusa una creata in onore di William chiamata Royal William), un campo da tennis e un lago.

Conosciute anche come Memorial Gardens, le aiuole di Buckingham sono disposte in un design semicircolare e includono piante esotiche come gerani scarlatti, piante ragno e fichi piangenti, oltre un gelso che risale all’epoca di Giacomo I d’Inghilterra (1567).

Gli interni del palazzo

Oltre al magnifico giardino, il parco di Buckingham ospita anche un museo reale con mostre incentrate su diverse epoche della monarchia.

La Queen’s Gallery comprende opere di Vermeer, Rubens, Canaletto, Duccio e Dürer, oltre a una parte dei gioielli che fanno parte della collezione della regina. Conta 7.000 dipinti, 500.000 stampe e 30.000 acquerelli e disegni.

Gli appassionati possono anche visitare 19 stanze all’interno di Buckingham Palace, aperte per 10 settimane ogni estate. Le sale di rappresentanza sontuosamente decorate includono luoghi storici come il “Throne Rome”, la “Picture Room”, la “Ballroom”, la “White Drawing Room” e la Grande Scalinata, tutti arredati con amati tesori della Collezione Reale.

Il Mall, la strada di fronte a Buckingham Palace, è fiancheggiato da alberi su entrambi i lati e viene decorato con bandiere dell’Unione durante le visite di stato. Spesso affollato dal pubblico durante gli eventi reali, il Mall è destinato alle principali cerimonie nazionali.

Curiosità su Buckingham Palace

Attorno a Buckingham Palace sono ricamate molte storie e aneddoti, alcuni reali, altri decisamente fantasiosi.

Il misterioso tunnel

Esistono voci che parlano di un tunnel che collega Buckingham Palace a varie altre parti di Londra.

È plausibile che ci sia davvero un collegamento sotterraneo con Whitehall e il Parlamento, ma non è mai stato effettivamente dimostrato.

Altre voci non provate sostengono che esista un tunnel tra il palazzo e Clarence House che corre proprio sotto il palazzo.

La piazzola per elicotteri più antica di Londra

Il giardino di Buckingham Palace è considerato la più antica piattaforma per elicotteri di Londra. Infatti, per tanti anni una zona del giardino è stata utilizzata dalla famiglia reale come eliporto.

Quasi 50 anni dopo, nel 2000,si decise di preservare l’area, quindi nei giardini fu costruito un eliporto ufficiale, vicino alla Queen’s Gallery.

I danni della guerra

Buckingham Palace non fu immune ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Fu colpito nove volte, alcune delle quali mentre re Giorgio VI e la regina Elisabetta I erano presenti a palazzo.

La Cappella del Palazzo fu distrutta da un colpo diretto nel 1940. In questa occasione pare che la regina Elisabetta disse con ironia: “Sono felice che siamo stati bombardati. Adesso mi sembra di poter guardare in faccia l’East End”.

La regina è in casa?

I sudditi sono sempre informati della presenza della regina a Londra. Come?

Quando la bandiera dello stendardo reale sventola elegantemente sopra il palazzo, vuol dire che la regina è attualmente “in casa”. Quando, invece, viene issata l’Union Jack, vuol dire che la regina è altrove.

Un piccolo villaggio

visitare Buckingham Palace vacanza studioA Buckingham Palace lavorano circa 800 persone. Ognuno di loro può usufruire dell’Ufficio Postale di Corte all’interno del Palazzo, gestito da Royal Mail.

Inoltre, il palazzo ha anche un proprio bancomat, come confermato dal direttore della banca della regina, che stampa denaro riservato esclusivamente alla famiglia reale.

Sono presenti anche una piscina, una stazione di polizia, un cinema, un ambulatorio e tanti altri servizi.

Ecco perché Buckingham si presenta più come una città che come un palazzo!